Please select manufacturer

  • BMW BMW

Please select a model

  • 1er (E81-E88) 2003-2013
  • 1er (F20-F21) 2010+
  • 2er (F22-23) 2012+
  • 2er (F45-46) 2014+
  • 3er (E46) 1998-2005
  • 3er (E90-93) 2004-2011
  • 3er (F30,F31-F34) 2011-2019
  • 3er (G20) 2018+
  • 4er (F32,F33-F36) 2014+
  • 5er (E39) 1995-2003
  • 5er (E60-61) 2001-2010
  • 5er (F07-10-11) 2009-2016
  • 5er (G30,G31) 2016+
  • 6er (E63-64) 2004-2010
  • 6er (F06,F12-13) 2011+
  • 6er GT (G32) 2017+
  • 7er (E38) 1994-2001
  • 7er (E65-66) 2001-2009
  • 7er (F01-04) 2008-2015
  • 7er (G11,12) 2015+
  • 8er (G15) 2018+
  • i8 (I12, I15) 2013+
  • M2 (F87) 2012+
  • M3 (E46) 2000-2007
  • M3 (F80) 2014+
  • M4 (F82-83) 2013+
  • M5 (F10) 2011+
  • M5 (F90) 2017+
  • M6 (F12-13) 2012+
  • X1 (E84) 2009-2015
  • X1 (F48) 2014+
  • X2 (F39) 2017+
  • X3 (E83) 2003-2012
  • X3 (F25) 2010-2017
  • X3 (G01-G08) 2017+
  • X4 (F26) 2013-2018
  • X4 (G02) 2018+
  • X5 (E53) 2000-2007
  • X5 (E70-E71) 2006-2013
  • X5 (F15) 2012+
  • X5 (GO5) 2018+
  • X5 M (E70) 2009-2014
  • X5 M (F15) 2013+
  • X6 (E71-72) 2007-2014
  • X6 (F16) 2014+
  • X6 M (E71) 2009-2014
  • X6 M (F16) 2014+
  • X7 (G07) 2019+
  • Z4 (E89) 2009+
  • Z4 (G29) 2018+

Please select an engine

    Back

    BMW Chiptuning

    La messa a punto dei chip BMW per migliorare le prestazioni

    Come già detto, la Bayerische Motoren Werke AG è ottimamente posizionata in tutti i segmenti, dalle piccole auto ai “corridori”. Tuttavia, probabilmente avrete notato prima di acquistare la vostra BMW che praticamente ogni modello è disponibile in modo identico e solo con una diversa potenza del motore. Questo è l’esempio migliore del fatto che i produttori non sfruttano volutamente la potenza del motore durante la produzione a causa delle diverse esigenze, leggi ecc. nei singoli paesi.

    Per questo motivo, con i nostri tuning box abbiamo la possibilità di sfruttare la potenza aggiuntiva del vostro motore BMW. Il nostro chip tuning box di Maxchip è dotato di tecnologia AI integrata e rende così possibile un adattamento automatico al vostro veicolo. Non c’è più tempo per costose conversioni e riprogrammazioni. Attraverso l’uso dell’intelligenza artificiale il nostro chip tuning può essere utilizzato comodamente anche in molti altri modelli o veicoli di questo o di qualsiasi altro produttore.

    Risparmiare carburante con il chip tuning di BMW

    Quando si sceglie un BMW Tuningbox di Maxchip, si beneficia non solo di un notevole aumento delle prestazioni, ma anche della possibilità di un Riduzione dei consumi da raggiungere. Il fattore decisivo in questo caso è lo stile di guida che avete scelto. Se si sfrutta al massimo l’aumento massimo di potenza ogni volta, si finisce con un leggero aumento del consumo di carburante.

    Tuttavia, si raccomanda, ad esempio, di guidare in città in modo più ecologico e di cambiare marcia prima cambiando l’angolo di iniezione. Ciò può comportare un risparmio totale di carburante fino a 1,0 litri / 100 chilometri.

    BMW Chiptuning facile e veloce da installare

    Il servizio clienti è la nostra priorità assoluta. Di conseguenza, durante lo sviluppo della BMW Chipbox, ci siamo preoccupati non solo di garantire il massimo aumento delle prestazioni, ma anche di rendere l’installazione il più semplice possibile per il cliente. Pertanto è necessario per la BMW Installazione del chiptuning né conoscenze specialistiche, né strumenti speciali.

    In ogni tuning box ordinato è allegata un’istruzione di facile comprensione passo dopo passo, che dovrebbe semplificare ulteriormente l’installazione. Se l’installazione dovesse essere un problema, è sufficiente un breve contatto con l’assistenza clienti. Saranno lieti di guidarvi attraverso l’installazione o di inviarvi ulteriori foto o video per la corretta installazione.

    Controllare il miglioramento delle prestazioni BMW con l’App

    Ma un tale tuning BMW di Maxchip è molto più di un semplice miglioramento delle prestazioni. Perché oltre al significativo aumento di potenza e NM, l’applicazione per smartphone sviluppata per Maxchip Ultra permette un’ampia gamma di impostazioni individuali. Avete a disposizione 10 diverse mappature del motore. In questo modo, noi di Maxchip ci assicuriamo che sia possibile selezionare la migliore impostazione possibile per ogni condizione stradale e di traffico.

    Questi sono suddivisi in diverse gamme che variano a seconda dello stile di guida e del percorso. Quindi ci sono 3 modalità diverse per sfruttare al massimo la potenza, la guida a basso numero di turni nel traffico cittadino e per le strade tortuose. L’app è completata da una modalità boost, che può rilasciare un ulteriore vantaggio in termini di prestazioni per qualche istante. Il chip tuning BMW è dotato anche di un timer di riscaldamento integrato, che assicura che il motore sia protetto di conseguenza, poiché la potenza extra entra in vigore solo quando il motore si è riscaldato.

    La storia di BMW

    Le origini di BMW Chiptuning risalgono a Karl Rapp, nato alla fine del XIX secolo, che fondò l’azienda La Rapp Motorenwerke GmbH è stata fondata. Sotto il suo patrocinio l’azienda era nota esclusivamente per la produzione di motori per aerei. Tuttavia, Rapp ha deciso di lasciare l’azienda solo quattro anni dopo, grazie al suo riorientamento professionale.

    Questa è stata l’occasione utilizzata dall’allora ingegnere Franz Josef Popp e dall’investitore Camillo Castiglioni per guidare l’azienda in una nuova direzione. Rapp Motorenwerke GmbH è diventata Bayerische Motorwerke AG. Questo ripensamento era anche amaramente necessario perché dopo la fine della prima guerra mondiale la produzione di motori per aerei fu vietata in Germania per un periodo di cinque anni.

    Ciò avrebbe significato la rovina dell’azienda. Pertanto, all’interno dell’azienda si è proceduto a un ripensamento, che è stato avviato con la costruzione della R 32, la prima moto del marchio BMW, e la produzione di autovetture è stata ritardata fino al 1928. A quel tempo questo fu accompagnato dall’acquisizione della fabbrica di veicoli di Eisenach.

    Concentrarsi inizialmente sulle moto

    All’epoca, tuttavia, non era ancora prevedibile che la società “Bayerische Motoren Werke” sarebbe diventata l’attuale marchio globale. Dopo tutto, fino a ben dopo la seconda guerra mondiale, la produzione ha continuato a concentrarsi in gran parte sulle moto, sui freni dei veicoli e sulle pentole da cucina. Il reparto autovetture dell’azienda è davvero decollato con la vendita della piccola Isetta. Insieme al modello 700, la Bayerische AG è riuscita a stabilire nuove tendenze e quindi a sollevare la curva di produzione verso l’alto.

    Anche se i due modelli pionieri non sono più in produzione da molto tempo, la gamma di modelli della BMW è stata gradualmente ampliata. Una parte molto importante di questo è la classe compatta con le serie BMW 1, 2 e 3 (il modello di vendita più forte della BMW). Ma anche in quasi tutte le altre classi l’azienda è oggi molto ben posizionata. Nel settore delle auto sportive, ad esempio, la BMW Z4 (produzione fine 2016) o la serie M è una forte calamita di vendite. Inoltre, c’è anche la serie X della BMW, che a sua volta si concentra sul settore dei SUV.

    Intorno al volgere del millennio, il Gruppo Rover è stato rilevato, portando i marchi Rover, MG, Mini e Land Rover sotto il dominio della BMW. Tuttavia, questo passo non doveva essere redditizio, in quanto la gamma di prodotti Rover avrebbe dovuto essere generalmente rinnovata, il che sarebbe stato un’attività (troppo) costosa per BMW. Pertanto l’azienda si è separata dopo pochi anni e ha tenuto in proprio solo Mini e i suoi modelli.

    BMW nel motorsport

    La casa automobilistica bavarese può guardare indietro nel tempo a un passato movimentato nell’automobilismo sportivo, che ha iniziato il suo sviluppo già negli anni ’30. Già allora l’azienda occupava una posizione estremamente importante nel motorsport e si stava sempre più affermando. I successi dell’azienda vanno dai titoli mondiali in varie classi di rally ai trionfi nella 24 Ore di Le Mans. Anche al Rally Dakar BMW ha riscosso un successo superiore alla media, anche se lì, soprattutto nel settore motociclistico, BMW era regolarmente rappresentata nella prestigiosa Formula 1, la cosiddetta “top class”. BMW ha vissuto i suoi momenti di maggior successo come fornitore di motori negli anni ’80, con il culmine nel 1983, quando il Team Brabaham con motore BMW ha addirittura vinto il titolo di Campione del Mondo. L’ultima apparizione dell’azienda in Formula 1 come fornitore di motori è stata nella stagione 2009, quando ha equipaggiato le vetture Williams.