Please select manufacturer

  • Bentley Bentley

Please select a model

  • Bentayga 2016+
  • Continental Flying Spur 2005-2013
  • Continental GT 2002+
  • Continental GTC 2006+
  • Flying Spur 2013+

Please select an engine

    Back

    Bentley Chiptuning

    Veicoli di lusso più veloci grazie alla messa a punto del chip Bentley

    Anche se Bentley è un marchio di lusso, il modo in cui il motore e il lavoro dei collaboratori rimangono gli stessi per questi modelli. L’unica differenza rispetto ad un produttore medio è principalmente una carrozzeria più nobile, un interno di qualità superiore e una potenza molto più standard sotto il cofano.

    A seconda del modello, le Bentley raggiungono valori compresi tra 435 e 608 CV. Poiché le prestazioni sono già estremamente elevate e vogliamo offrire ai nostri clienti solo la migliore qualità, ci limitiamo per la maggior parte all’Ultra – il più grande tuning box Bentley -.

    Installando un tale chip tuning box noi di Maxchip vi consentiamo di ottenere un aumento delle prestazioni fino a 100 CV per la vostra Bentley. Ciò significa che il modello più potente per il quale possiamo offrire un chip tuning box Bentley può raggiungere poco più di 700 CV. Anche in questo caso si tratta di un notevole aumento di potenza rispetto alla versione standard.

    Chiptuning Bentley aiuta a risparmiare carburante

    Oltre all’ulteriore aumento delle prestazioni, la nostra Bentley Chip Tuning garantisce anche la possibilità di trascorrere più tempo con il serbatoio pieno in futuro. Effettuando gli opportuni aggiustamenti a varie metriche, come l’angolo di iniezione, rendiamo possibile il più presto possibile lo spostamento verso l’alto, permettendo così di guidare in tour a bassa velocità.

    GLe informazioni esatte su quanto il consumo di carburante viene effettivamente ridotto da un chip tuning Bentley in pratica, tuttavia, non possono essere risposte da un chip tuner serio. Perché l’influenza dello stile di guida personale è troppo grande per questo. Naturalmente è chiaro che più potenza significa anche più consumo di carburante. Quindi, se si guida al massimo livello assoluto di prestazioni con il chip tuning integrato Bentley, anche il consumo di benzina o di gasolio aumenterà. Tuttavia, adattando il vostro stile di guida abbiamo già ascoltato i conducenti Bentley che sono stati in grado di ottenere risparmi sostenibili sui costi del carburante fino al 15% con il nostro Chip Tuning Box.

    Controllo del Chiptuning Bentley comodamente sul vostro cellulare

    Miglioramento delle prestazioni e Riduzione dei consumi ma non tutto quello che il nostro Maxchip tuning box può fare per la tua Bentley Anche se tutti noi attribuiamo grande importanza ai veicoli potenti e ai bassi costi di carburante, le nostre esigenze e necessità possono essere molto diverse. Dipende anche in larga misura dalla superficie, dalle norme del traffico stradale e dal . Se guidi la tua Bentley principalmente in città, dovrai perfezionarla in modo diverso rispetto ai lunghi viaggi in autostrada o in superstrada. Ecco perché la nostra app Maxchip consente di passare da un’impostazione all’altra anche durante la guida. La nostra app offre 10 diverse versioni tra cui scegliere. Questi sono adattati alle rispettive condizioni della pista e alla reazione desiderata del vostro chip tuning. Come highlight speciale abbiamo integrato nell’app un interruttore boost.

    Cosa fa questo? Per un breve momento vi dà un altro impulso alle prestazioni per aumentare le già enormi prestazioni. Un’altra possibilità che la nostra app offre è la disattivazione del chip tuning Bentley.

    La storia di Bentley

    La società Bentley è stata fondata nel 1919 dall’ex pilota londinese Walter Owen Bentley e attualmente festeggia il suo centenario. In una fase molto precoce l’azienda ha fatto un’impressione duratura sui suoi clienti, che inizialmente era dovuta principalmente alle sue forti prestazioni nel settore del motorsport.

    Così la Bentley fece scalpore già negli anni ’20, solo pochi anni dopo la sua fondazione, quando l’azienda statunitense fu in grado di fornire la vettura vincente per la 24 Ore di Le Mans più volte di seguito. Inoltre, Bentley ha ottenuto anche un maggiore riconoscimento all’interno e all’esterno degli USA grazie ai “camion più veloci del mondo” dell’epoca.

    Aumento delle vendite e passaggio a Rolls Royce

    Cinque anni dopo la sua fondazione, nel 1924, Bentley era già in grado di costruire oltre 460 telai del suo modello da 3 litri. Negli anni successivi il mercato del produttore americano americano è davvero decollato. Così, più o meno nello stesso periodo, è stata fondata la Rolls Royce, che ha portato sotto il suo controllo marchi sempre più piccoli.

    Alla fine non è stato così sorprendente che Bentley abbia condiviso questo destino con altri produttori e sia stata integrata nel gruppo Rolls Royce già nel 1931. Soprattutto l’ex fondatore W.O. Bentley potrebbe non essere stato completamente soddisfatto degli sviluppi intorno alla Rolls Royce.

    Solo quattro anni dopo, nel 1935, il pilota e sviluppatore di talento lasciò la propria azienda e lavorò per qualche tempo per altri costruttori come Lagonda o Aston Martin.

    Incerto futuro e approssimazione ai modelli Rolls Royce

    Con l’uscita di W.O., tuttavia, la fase più difficile della società dovrebbe essere ancora imminente. Per la seconda guerra mondiale, gli impianti della Bentley si sono fermati. Per molto tempo è stato persino incerto se la produzione sarebbe mai stata ripresa e se sarebbero stati lanciati nuovi modelli Bentley.

    Dopo la fine della seconda guerra mondiale, tuttavia, Bentley riuscì a gestire una lenta ma costante riabilitazione e si rialzò sempre più su gambe sane. Negli anni e nei decenni successivi gli osservatori attenti del mercato hanno potuto notare che i modelli di Bentley e Rolls Royce sono diventati sempre più simili sia visivamente che in termini di design degli interni.

    Tuttavia, i buoni dati di vendita sostenuti di Bentley hanno dimostrato che lo sviluppo del gruppo ha ragione. Così, l’azienda è stata ed è ancora in grado di porre determinati accenti sul mercato dei produttori.


    Il successo del 21° secolo

    Il ventunesimo secolo doveva diventare un secolo di grande successo per Bentley fino a questo punto. Poco dopo il volgere del millennio, l’azienda statunitense era sicura di attirare nuovamente l’attenzione internazionale dopo l’annuncio che d’ora in poi la Regina avrebbe fatto da autista in giro per il Regno Unito in un saloon Bentley.

    Per Bentley ciò ha significato un’ulteriore ripresa e un aumento del numero di modelli Bentley venduti, in particolare sull’isola e in altre parti d’Europa.

    Tuttavia, attualmente ci sono anche alcune pietre miliari che stanno contribuendo a creare un’immagine positiva. Nel 2016, ad esempio, l’azienda ha lanciato il modello Bentley Bentayga. L’attenzione prestata a questo aspetto non è stata sorprendente, in quanto si tratta del primo modello di SUV prodotto in serie da un produttore di lusso.

    Per il futuro, è previsto che anche Bentley, come molti altri produttori, vorrà seguire la strada della sostenibilità, che sembra essere una sfida più grande, soprattutto tra le case automobilistiche di lusso.

    Se tutto va bene, però, la prima Bentley elettrica dovrebbe essere sul mercato entro il 2025. Ulteriori dettagli non sono ancora disponibili, ma il salone dell’auto nei prossimi 2-3 anni dovrebbe fornire maggiori informazioni al riguardo.